verifichefinanziamenti > Giurisprudenza > CMS > USURA E CMS – Cassazione penale, II sez. sent. N. 46669 del 23 novembre 2011

Pubblicato il 18 marzo 2017

USURA E CMS – Cassazione penale, II sez. sent. N. 46669 del 23 novembre 2011

Lo scorporo dal TEGM della CMS ai fini della determinazione del tasso usurario appare illegittimo.

verifichefinanziamenti.it_cassazione_4

Ai fini della determinazione del tasso usurario appare illegittimo lo scorporo dal TEGM della CMS, indipendentemente dalle circolari e istruzioni impartite dalla Banca d’Italia al riguardo in termini generali, l’ignoranza del tasso di usura da parte delle banche è priva di effetti e non può in alcun modo essere uitlizzata come scusante, trattandosi di ignoranza sulla legge penale.

“(…) Va affrontata, trattandosi di questione in ordine logico, preliminare, la attribuibilità, sotto il profilo soggettivo, anche ai presidenti dei consigli di amministrazione delle rispettive banche della responsabilità penale per tassi usurari praticati alla clientela(…)”

I NOSTRI SOFTWARE

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale.

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.