Scheda Software aggiornata al 28 maggio 2018

SEI STATO NOMINATO GESTORE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO?
DAI VALORE AL TUO TEMPO!
PROVA IL SOFTWARE PIU’ VELOCE E COMPLETO SUL MERCATO!

SOFTWARE PER LA GESTIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

  • Ideato e realizzato dai migliori esperti e Professionisti iscritti nello speciale albo tenuto dal Ministero ai sensi del DECRETO MINISTERIALE 24 settembre 2014, n. 202, Gestione Sovraindebitamento – Piano del consumatore rappresenta un utilissimo strumento di lavoro per i professionisti coinvolti nella gestione della crisi da Sovraindebitamento, secondo i dettami previsti dalla procedura descritta dalla legge n.3 del 27 gennaio 2012;
  • Seguendo una semplice procedura assistita di inserimento dei dati, il Professionista potrà infatti procedere alla verifica dei requisiti soggettivi ed oggettivi per l’accesso alla procedura da parte del debitore istante, alla puntuale verifica dello stato di sovraindebitamento e del grado di soddisfazione dei creditori proposta dal Piano, nel rispetto dei gradi di prelazione dei crediti vantati verso il debitore, secondo quanto disposto dalla legge medesima;
  • Il software sarà quindi in grado di generare, in maniera automatica, la relazione particolareggiata di cui all’art. 9, co. 3 bis., unitamente con tutti i documenti allegati necessari, con il minimo impegno di tempo e fatica;
  • L’interfaccia grafica è excel like ed è possibile copiare ed incollare direttamente i dati da  excel, qualora se ne abbia esigenza;

COME FUNZIONA IL SOFTWARE

  • Verifica la condizione soggettiva di sovraindebitamento;
  • Determina la soddisfazione dei creditori nell’ipotesi di liquidazione del patrimonio del debitore sulla base dei relativi gradi di privilegio;
  • Formalizza la proposta ai creditori con la generazione automatica del “Piano del Consumatore”;
  • Consente di gestire il consolidamento della proposta ossia di aggiornare i dati per il piano di rientro predisposto per il soggetto sovraindebitato;
  • Genera automaticamente la tua perizia econometrica in formato office editabile completa di tabelle, normativa e giurisprudenza aggiornate
  • Genera le seguenti tipologie di relazione:

       -Relazione del Piano;

       -Piano del Consumatore;

       -Ricorso di Ammissione;

       -Richiesta di nomina del

        Professionista

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Contattaci senza impegno al numero 0824 317664 per avere maggiori informazioni

PUBBLICAZIONI SOVRAINDEBITAMENTO

PRINCIPALI FUNZIONALITA’

PROCEDURA

Nella sezione “Procedura” vanno inseriti semplicemente i dati identificativi della Procedura e quindi: nome del Tribunale di competenza, nome del Giudice, numero e data della stessa.

Successivamente debbono essere inseriti i dati del Professionista incaricato dall’OCC o dal Tribunale che, in qualità di “Gestore della Crisi”, predispone la “Relazione particolareggiata al Piano del Consumatore”. In alternativa, i dati del Professionista che, in qualità di Consulente del Debitore istante, predispone il Piano.

La compilazione di queste sezione, estremamente intuitiva, richiede semplicemente l’inserimento dei dati anagrafici del Professionista nominato Gestore della crisi.

N.B.: Tali dati, saranno gli stessi che saranno poi visualizzati in tutti i documenti generati dal software: per tali ragioni, è consigliabile una compilazione accurata, in maniera tale da non incappare in possibili errori di anagrafiche che si ripeteranno poi varie volte all’interno dei documenti generati, tra cui la Relazione alla Proposta di Piano del Consumatore.

Una volta terminata la compilazione di questa prima scheda, è consigliabile effettuare un salvataggio dei dati facendo click sull’apposito pulsante posto un po’ più in basso.

SOGGETTO SOVRAINDEBITATO

Nella sezione “Soggetto sovra indebitato”, vanno inseriti i dati anagrafici del debitore e dell’eventuale coobbligato in solido (se presente). Nel caso in cui il Soggetto che presenta la proposta di Piano del Consumatore sia un imprenditore, ancorché sia cessata l’attività, in questa sezione è possibile anche verificare il mancato possesso dei requisiti di cui all’art.1 della legge fallimentare, ovvero lo status di “Imprenditore non assoggettabile a procedure concorsuali” che, è il requisito soggettivo necessario per l’accesso alla procedura secondo quanto disposto dall’art. 6 della legge n.3/2012.

CREDITORI

Nella sezione “Creditori”, deve essere inserita l’anagrafica dei creditori verso i quali il soggetto sovraindebitato ha obbligazioni.

PATRIMONIO IMMOBILIARE

Nella sezione “Patrimonio Immobiliare” debbono essere inseriti gli immobili di cui dispone il soggetto sovraindebitato, tra gli elementi fondamentali da inserire vi sono : “la categoria catastale, il valore di stima attuale ed il comune presso cui l’immobile si possiede”.

NOTA BENE: i campi la cui compilazione risulta fondamentali ai fini dell’elaborazione, presenteranno una colorazione rossa.

PATRIMONIO MOBILIARE

Nella scheda “Patrimonio Mobiliare” sono iscritti tutti i beni mobili pignorabili di cui dispone il Debitore istante. Elementi essenziali sono il valore di stima e la percentuale di proprietà degli stessi.

 OBBLIGAZIONI ASSUNTE

In questa sezione va inserito “l’elenco delle obbligazioni assunte”, inserendo in primo luogo i dati contrattuali “identificativi” delle stesse. Si tratta di una sezione da compilare con particolare cura: di fatto, in questa sezione, nella parte destra della tabella (che può scorrersi verso destra come un normale foglio di calcolo), vanno inserite le specifiche del credito vantato nei confronti del Debitore istante.

All’interno dello stesso applicativo è possibile visualizzare le tabelle dei privilegi è sufficiente cliccare sul pulsante “visualizza privilegi”. Una volta indicati la categoria alla quale il credito appartiene (PRIVILEGIATO IMMOBILIARE, PRIVILEGIATO MOBILIARE o  CHIROGRAFARIO) il software determina in automatico la “tipologia” del privilegio in questione (generale o speciale) ed il grado di prelazione dello stesso. Si tratta in questo caso di un “valore suggerito” secondo la graduazione dei privilegi più comunemente utilizzata. Naturalmente, nel caso in cui il credito abbia un privilegio di tipo “speciale” sarà necessario indicare il bene su cui tale privilegio insiste (che sarà un bene immobile o un bene mobile a seconda della tipologia dello stesso).

NB: Una volta compilato il tutto, oltre ad effettuare per sicurezza un salvataggio dei dati inseriti, è fondamentale cliccare sul pulsante “Aggiorna totali ed elabora il riparto”.

 VERIFICA SOVRAINDEBITAMENTO

Nella sezione “Verifica Sovraindebitamento” deve essere inserito il reddito netto ultima dichiarazione, l’anno d’imposta, l’isee, nonché la data dell’ultimo stipendio. Infine debbono essere compilati i campi dei “dati reddituali storici”.

Inoltre, è possibile inserire anche un prospetto di “Calcolo del fabbisogno mensile” del soggetto sovra-indebitato in modo tale da rendere quanto più chiara la posizione di liquidità mensile, nonchè la capacità dello stesso di sostenere il piano di rientro proposto.

 COMPENSI IN PREDEDUZIONE

In questa sezione il software mette a disposizione un comodo tool per la verifica del limite massimo dei compensi prededucibili sulla base dei valori patrimoniali, ovvero dell’attivo e del passivo, secondo le disposizioni di al D.M. n.202 del 2014.

 RIPARTO OBBLIGAZIONI

Nella sezione “Riparto obbligazioni” il software elaborerà, sulla base dei dati precedentemente inseriti, la percentuale di soddisfazione minima da riconoscere a ciascun credito in base al legittimo grado di prelazione, ovvero la percentuale di soddisfazione che gli stessi otterrebbero nell’ipotesi di liquidazione del patrimonio del Debitore o, equivalentemente, in caso di esperimento di azioni esecutive per il recupero di detti crediti.

PROPOSTA AI CREDITORI

Nella sezione “Proposta ai Creditori” il software elabora il Piano di riparto da presentare.La colonna denominata “da versare in contanti” se compilata, modificherà automaticamente l’importo del debito da Rateizzare, assieme alla previsioni del piano di rientro.

CONSOLIDAMENTO

Nella sezione in commento, è possibile aggiornare i dati per il piano di rientro predisposto per il soggetto sovraindebitato. Inserendo la prima data di pagamento, il software calcolerà in automatico la data di ultimo pagamento ed elaborerà una proiezione di piano di pagamenti, facendo notare a partire da che rata ciascun debito s’intende completamente soddisfatto.

GENERAZIONE ELABORATO PERITALE

Terminato l’inserimento dati ed elaborato il piano di riparto e la proposta ai creditori, non rimarrà che generare l’elaborato peritale.

Le relazioni generabili sono:

Relazione al piano;

Ricorso ammissione;

Richiesta di nomina del Professionista;

Export Foglio di calcolo.

VIDEO DI ESEMPIO

TIPOLOGIE DI ABBONAMENTO

PLAN

Number

minutes

Price

Price for 1 minute

Price for 1 minute

Price for 1 minute

Your text

Your text

Your text

MENSILE

1

mese


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

TRIMESTRALE

3

mesi


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

SEMESTRALE

6

mesi


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

ANNUALE

12

mesi


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

NESSUN OBBLIGO DI RINNOVO!

REGISTRATI PER UNA DEMO GRATUITA

Contattaci senza impegno al numero 0824 317664 per avere maggiori informazioni o scrivi a info@verifichefinanziamenti.it