verifichefinanziamenti.it > Giurisprudenza > Anatocismo e usura mutui > L’ANALISI DEI COSTI DI UN FINANZIAMENTO

Pubblicato il 14 maggio 2020

L’ANALISI DEI COSTI DI UN FINANZIAMENTO

Il regime di capitalizzazione utilizzato per la determinazione di un piano di ammortamento di un prestito a rimborso graduale influisce sui costi sostenuti per ottenere un finanziamento.

Segnaliamo l’articolo dell’Avv.to Tanza (pubblicato su altalex)

DAI VALORE AL TUO TEMPO!

Registrati e potrai:
– provare i software gratuitamente
– ricevere aggiornamenti giurisprudenziali
– ricevere promo sui software ed eventi formativi

L’istituto di credito solitamente in un contratto di prestito a rimborso graduale indica, tra i parametri di costo, il solo tasso debitore in termini nominali (c.d. TAN), oltre che la frequenza dei pagamenti, nonchè la durata complessiva del finanziamento, tralasciando l’indicazione del regime di capitalizzazione applicato alla tipologia di ammortamento adottato.

Il regime di capitalizzazione adottato è fondamentale nella determinazione di un piano di ammortamento in quanto varia in termini annuali il valore del c.d. tasso annuo effettivo (indicatore sintetico, espressivo del reale esborso in termini di liquidazione annuale degli interessi).

Tenendo conto che sia nel piano di ammortamento all’italiana, che nel piano di ammortamento alla francese, il calcolo degli interessi passivi per il cliente della banca potrà essere sviluppato o in regime semplice o in regime composto, giungendo ovviamente a risultati visibilmente differenti: in quanto l’applicazione del regime composto determina un pagamento di interessi, ben più gravoso rispetto a quello semplice.

Detta circostanza, così rilevante in un negozio che ha come oggetto la vendita del denaro, deve essere evidenziata chiaramente in contratto

Tesi valorizzata dal Tribunale di Roma, con la sentenza del 29 Maggio 2019, della Dott.ssa Antonella Zanchetta, che ha sottolineato come tra gli elementi essenziali del contratto di mutuo rientrano, tra gli altri, l’indicazione della tipologia più onerosa del piano di ammortamento (francese o, ad esempio, italiano) e del regime di capitalizzazione (semplice o composto), sottolineando come la mancata indicazione di tali elementi configura anche la violazione dell’obbligo informativo ex art. 117 TUB.

Quella parte della magistratura che ha veramente colto la problematica (non limitandosi alla mera copiatura di concetti avulsi dalla realtà matematica partoriti dalla nota cultura filobancaria), non manca di porre nelle CTU dei quesiti, semplici e lineari, volti a smascherare il sofisma utilizzato dal ceto bancario – ma non solo – per celare il dolo contrattuale utilizzato per indurre in errore il cliente: ad esempio il Tribunale civile di Lecce, Dott. Agnese Di Battista, ordinanza in proc. Nr. 4038/2017, del 15 aprile 2020, è un ottimo esempio di quesito utilizzato da un magistrato per capire “il sofisma bancario”.

Ciò a riprova che il normale consumatore, cliente della banca, non è in grado di cogliere il prezzo dell’interesse reale che va a corrispondere alla banca e non cogliere il prezzo significa non potersi autodeterminare consapevolmente nella conclusione del negozio, in quanto la sua volontà non si è formata correttamente ma in modo viziato e si è esposto così ad una scelta errata e, com’è noto, “errantis nulla voluntas est”, specialmente quando la banca è un “deceptor”, in quanto professionista del credito.

*ricordiamo alla gentile utenza che il modello matematico implementato nella piattaforma software verifichefinanziamenti per la redazione del piano di ammortamento in capitalizzazione semplice, è quello realizzato dal prof. Antonio Annibali, dell’Università La Sapienza di Roma, Alessandro Annibali, Carla Barracchini e Francesco Olivieri .

I NOSTRI SOFTWARE



Sub-domains

Your Text

Your Text

Your Text

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale. Supportati ITALIANO, FRANCESE, TEDESCO ecc..

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.

Analisi e riconteggio mutui con il piano di ammortamento alla francese con il regime di interessi semplice e composto