verifichefinanziamenti > Normativa > Anatocismo e usura mutui > ARTICOLO 38 D.lgs. 385/93 (Testo unico bancario) – NOZIONE DI CREDITO FONDIARIO

Pubblicato il 27 settembre 2017

ARTICOLO 38 D.lgs. 385/93 (Testo unico bancario) – Nozione di Credito fondiario

Vi è un ammontare massimo dei finanziamenti in rapporto al valore dei beni ipotecati e al costo delle opere da esegure sugli stessi

Mutuo fondiario

1. Il credito fondiario ha per oggetto la concessione, da parte di banche, di finanziamenti a medio e lungo termine garantiti da ipoteca di primo grado su immobili.

2. La Banca d’Italia, in conformità delle deliberazioni del CICR, determina l’ammontare massimo dei finanziamenti, individuandolo in rapporto al valore dei beni ipotecati o al costo delle opere da eseguire sugli stessi, nonché le ipotesi in cui la presenza di precedenti iscrizioni ipotecarie non impedisce la concessione dei finanziamenti.

(Clicca sul link in basso per visualizzare il testo unico bancario)

Nozione di credito fondiario

I NOSTRI SOFTWARE

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale. Supportati ITALIANO, FRANCESE, TEDESCO ecc..

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.

Analisi e riconteggio mutui con il piano di ammortamento alla francese con il regime di interessi semplice e composto