verifichefinanziamenti.it > Giurisprudenza > Anatocismo e usura mutui > L’INDERTEMINATEZZA DELLA CLAUSOLA RELATIVA AGLI INTERESSI

Pubblicato il 16 dicembre 2021

L’INDERTEMINATEZZA DELLA CLAUSOLA RELATIVA AGLI INTERESSI

Tribunale di Nola, sent. del 09 dicembre 2021, Est. Fabbri

A prescindere dal regime finanziario adottato, va posto rilievo in ordine alla discrasia tra il tasso di interesse indicato in contratto e quello derivante dall’applicazione del piano di ammortamento alla francese.

Il contratto oggetto del giudizio (prestito a rimborso graduale), a fronte di indicazioni relative al tasso d’interesse contenuto nel documento di sintesi TAN, comprendeva all’interno del suo contenuto, anche un piano di ammortamento che individuava una rata costante da versare. Mentre il riferimento contrattuale individuava un tasso di interesse corrispettivo del 12,65%, l’informazione celata, rivelata solo dal complesso calcolo che lega il numero di rate al loro importo e le mette in relazione all’ammontare della somma mutuata, svela un tasso di interesse corrispettivo diverso e maggiore del 13,43%.

La clausola che fa riferimento al piano di ammortamento alla francese, al numero di rate da versare ed al loro importo, cela quindi un tasso di interesse corrispettivo diverso, e più sfavorevole per il cliente, rispetto a quello pubblicizzato all’interno dello stesso contratto (12,65%): si è al cospetto dell’ipostesi disciplinata dall’art. 117 comma 6 TUB, richiamato dal successivo comma 7, che prevede la rideterminazione del tasso d’interesse in base a quello vigente per i buoni ordinari del tesoro emessi nei dodici mesi antecedenti alla stipula del contratto.

Il CTU ha proceduto a rideterminare l’importo dovuto in base al predetto parametro legale sostitutivo, individuando un debito, a favore di parte opposta di euro 2323,89 a fronte della somma ingiunta di euro 6721,21 . Va allora revocato il decreto ingiuntivo e condannata parte opponente al pagamento della minor somma, così come individuata (…)”

IL SOFTWARE VERIFICHE MUTUI E PRESTITI RIS CONSENTE LA RIDETERMINAZIONE DEL PIANO DI AMMORTAMENTO IN CAPITALIZZAZIONE SEMPLICE

Il software “VERIFICHE MUTUI E PRESTITI REGIME INTERESSI SEMPLICE (RIS)”consente la rideterminazione del piano di ammortamento in capitalizzazione semplice.

Alla generazione del piano, il software rideterminerà il piano di ammortamento in capitalizzazione semplice.

Nell’esempio che si può visualizzare in immagine, la rata in capitalizzazione semplice (importo rata Ris) calcolata al tasso del 5% (TAN) è pari a 1557,71 euro, anzichè  di 1847,88 euro in capitalizzazione composta.

Contattaci senza impegno al numero 0824 317664

per avere maggiori informazioni

I NOSTRI SOFTWARE



Sub-domains

Your Text

Your Text

Your Text

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale. Supportati ITALIANO, FRANCESE, TEDESCO ecc..

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.

Analisi e riconteggio mutui con il piano di ammortamento alla francese con il regime di interessi semplice e composto