verifichefinanziamenti > Giurisprudenza > Anatocismo e usura conti correnti > VERIFICA DELL’USURARIETÀ ED ONERI – Corte di Cassazione, sez. I civ.n. 12965 del 22 giugno 2016

Pubblicato il 5 luglio 2017

VERIFICA DELL’USURARIETÀ ED ONERI – Corte di Cassazione, sez. I civ.n. 12965 del 22 giugno 2016

Gli interessi, le commissioni e le provvigioni derivanti dalle clausole, comunque denominate che prevedono una remunerazione a favore della nanca dipendente dall’effettiva durata dell’utilizzazione di fondi da parte del cliente sono rilevanti ai fini dell’applicazione dell’art.1815 c.c.

L’art. 644 c.p, comma 4 puntualizza cosa rientra rientra nel calcolo degli oneri ivi indicati, corregendo prassi amministrativa difforme. Alla luce delle considerazione sopra svolte non possono essere censurate le conclusioni in punto di diritto a cui è perventuo il giudice di merito che ha interpretato l’art. 644 c.p. comma 4 nel senso che la commissione di massimo scoperto rientra tra gli oneri che devono essere presi in considerazione per il calcolo del tasso effettivo globale riferito ai rapporti bancari oggetto del presente giudizio.

“(…) Il ricorso va quindi respinto alla luce di tali complesse argomentazioni sviluppate in precedenti procedimenti aventi ad oggetto sempre i costi da commissione di massimo scoperto praticati contrattualmente nei confronti delle attuali parti civili, anche se da altri istituti bancari (…)”

I NOSTRI SOFTWARE



Sub-domains

Your Text

Your Text

Your Text

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale. Supportati ITALIANO, FRANCESE, TEDESCO ecc..

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.

Analisi e riconteggio mutui con il piano di ammortamento alla francese con il regime di interessi semplice e composto