L’azione di ripetizione dell’indebito proposta dal correntista alla banca, il quale lamenti la nullità della calusola di capitalizzazione dell’interesse è soggetta all’ordinaria prescrizione decennale, solo nel caso in cui questi versamenti abbiano carattere solutorio e non ripristinatorio.

Il calcolo del TAEG, deve ricomprendere gli addebiti collegati all’erogazione del credito quali : “spese di sitruttoria gestione fidi e pese pratica fidi”.

L’onere della prova della natura solutoria delle rimesse incomber sulla parte che dimostri la sussistenza dell’apertura del credito.

Al fine dell’integrazione dell’elemento materiale della c.d. “usura in concreto”, occorre che il soggetto passivo versi in consizioni di difficoltà economica e finanziaria. La condizione di difficoltà economica può anche essere solo momentanea.

Nel calcolo del Teg deve essere computata la commissione di massimo scoperto in quanto rappresenta a tutti gli effetti una forma di onere collegato alla remunerazione del credito

Le norme che prevedono la nullità dei patti contrattuali che determinano la misura degli interessi in tassi così elevati da raggiungere la soglia dell’usura, pur non essendo retroattive, comporatano l’inefficacia ex nunc delle clausole prima della loro entrata in vigore.