verifichefinanziamenti > Giurisprudenza > Anatocismo e usura mutui > USURA IN CONCRETO – Corte di Cassazione sez. II penale, sent. N. 18878 del 7 maggio 2014, Est. Beltrani

Pubblicato il 30 agosto 2017

USURA IN CONCRETO – Corte di Cassazione sez. II penale, sent. N. 18878 del 7 maggio 2014, Est. Beltrani

Al fine dell’integrazione dell’elemento materiale della c.d. “usura in concreto”, occorre che il soggetto passivo versi in condizioni di difficoltà economica e finanziaria.

Nel momento in cui non venga dimostrato il reato in termini congrui (usura in concreto), il reato non può essere riconosciuto dal giudice.

“(…)Non sarebbe condivisibile la ritenuta non configurabilità del reato in difetto di un valido tertium comparationis, che ha al contrario decisivamente condizionato il conclusivo giudizio espresso dal Tribunale quanto alla non configurabilità dell’ipotizzata usura in concreto (…)”

I NOSTRI SOFTWARE



Sub-domains

Your Text

Your Text

Your Text

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale. Supportati ITALIANO, FRANCESE, TEDESCO ecc..

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.

Analisi e riconteggio mutui con il piano di ammortamento alla francese con il regime di interessi semplice e composto