verifichefinanziamenti > Giurisprudenza > Anatocismo e usura conti correnti > ANATOCISMO E PRESCRIZIONE – Corte di Cassazione sez. I, sent. N. 4518 del 26 febbraio 2014, Est. Acierno

Pubblicato il 30 agosto 2017

ANATOCISMO E PRESCRIZIONE – Corte di Cassazione sez. I, sent. N. 4518 del 26 febbraio 2014, Est. Acierno

L’azione di ripetizione dell’indebito proposta dal correntista alla banca, il quale lamenti la nullità della calusola di capitalizzazione dell’interesse è soggetta all’ordinaria prescrizione decennale, solo nel caso in cui questi versamenti abbiano carattere solutorio e non ripristinatorio.

I versamenti eseguiti su conto corrente in corso di rapporto che abbiano funzione ripristinatoria non determinano uno spostamento patrimoniale dal solvens all’accipiens. Una funzione diversa di questi singoli versamenti deve essere provata da chi intenda far decorrere la prescrizione delle singole annotazioni delle poste realtive algi interessi passivi anatocistici.

“(…) nella fattispecie non è stata mai dedotta nè allegata tale diversa destinazione dei versamenti(…) nella pronuncia impugnata risulta del tutto omessa l’applicazione del regime della prescrizione alle poste diverse dagli interessi anatocistici ed in particolare della commissione di massimo scoperto, nonostante l’eccezione fosse stata prospettata in ordine all’azione di ripetizione. In conclusione, il ricorso principale ed incidentale devono essere accolti, la sentenza cassata con rinvio al giudice di merito perchè applichi all’indebito accertato il principio elaborato dalla S.U. di questa corte con la sentenza n. 24418 del 2010.”

I NOSTRI SOFTWARE

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale.

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.