verifichefinanziamenti > Giurisprudenza > Trasparenza Contrattuale > VIZIO DI FORMA – Tribunale di Avezzano, sent. N. b-14 del 16 gennaio 2017, Est. Lupia

Pubblicato il 4 luglio 2017

VIZIO DI FORMA – Tribunale di Avezzano, sent. N. b-14 del 16 gennaio 2017, Est. Lupia

La mancanza di sottoscrizione del contratto di conto corrente da parte dell’istituto di credito bancario, comporta la nullità del negozio in violazione dell’art. 117 del T.U.B.

Qualora il contratto sia prodotto in fase monitoria dall’istituto di credito bancario ma, al suddetto manchi la controfirma di un legale rappresentante bancario si configura una mancanza degli elementi di perfezionamento del contratto.


“(…) ebbene nel caso di specie il contratto in questione è stato prodotto dall’opposta (banca), già in fase monitoria. Si deve quindi ritenere che il contratto sia perfezionato ex nunc dalla data del deposito del ricorso monitorio da parte dell’opposta. I risvolti contrattuali degli effetti perfezionativi ex nunc, si concretano nell’annullamento di azioni esecutive di un rapporto negoziale che può definirsi quale non ancora esistente (..)”

I NOSTRI SOFTWARE

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale.

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.