verifichefinanziamenti > Giurisprudenza > Altro > DIRITTO DI RECESSO – Corte di Cassazione, sez. I civile, sentenza N. 17291 del 24 Agosto 2016

Pubblicato il 6 luglio 2017

DIRITTO DI RECESSO – Corte di Cassazione, sez. I civile, sentenza N. 17291 del 24 Agosto 2016

Nel caso in cui sia l’istituto di credito a recedere dal rapporto di credito a tempo determinato, il giudice deve accertare che il recesso non sia esercitato con modalità impreviste e arbitrarie.

verifichefinanziamenti.it_cassazione_4

Il giudice chiamato in causa, deve necessariamente dimostrare il legittimo motivo del recesso dell’istituto di credito bancario, diponendo una consulenza tecnica d’ufficio la quale dimostri che il debitore non abbia patrimonio sufficiente a soddisfare il proprio debito.

“(…) In conclusione, il primo ed il quarto motivo del ricorso devono essere accolti, assorbiti i restanti, con ciò determinandosi la cassazione della sentenza, con rinvio della causa, anche per le spese di questa fase del giudizio alla corte di appello di lecce in diversa composizione (…)”

I NOSTRI SOFTWARE

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei soli estratti scalari.

Analisi e riconteggio conti correnti sull'elenco dei movimenti giornalieri o sui soli estratti scalari

Analisi e riconteggio su mutui e finanziamenti a rimborso graduale. Supportati ITALIANO, FRANCESE, TEDESCO ecc..

Determina la condizione di sovraindebitamento, la soddisfazione dei creditori e formalizza la proposta.

Analisi e riconteggio mutui con il piano di ammortamento alla francese con il regime di interessi semplice e composto