Tribunale di Modena, sent. N.391 del 7 marzo 2017, Est. Rimondini

La verifica dell’operato della Banca in relazione ai profili di illegittimità segnalati dal correntista è ostacolata dalla mancanza o meglio dall’omesso deposito da parte della parte attrice del contratto di conto corrente e dalla produzione completa degli estratti periodici.
“L’assenza del contratto e degli estratti conto sino al 2003, non consente di verificare l’andamento del rapporto il quale non può essere ricostruito solo sulla base degli estratti conto in atti”.

Summary
Tribunale di Modena, sent. N.391 del 7 marzo 2017, Est. Rimondini
Article Name
Tribunale di Modena, sent. N.391 del 7 marzo 2017, Est. Rimondini
Description
Nella fattispecie in esame la s.r.l. ha presentato la richiesta ex art. 119 TUB (cfr. doc. n. 1 di parte attrice). Tale istanza,come già evidenziato nell’ordinanza del 14.7.2016, non può avere ad oggetto i contratti, poiché l’art. 119 TUB consente al cliente solo di acquisire dalla banca i documenti relativi a singole operazioni contabili eseguite negli ultimi dieci anni.
Author
Publisher Name
verifichefinanziamenti.it
Publisher Logo