Scheda Software aggiornata al 2 agosto 2019

SOFTWARE UNICO NEL SUO GENERE IN ITALIA!

CALCOLA IL PIANO DI AMMORTAMENTO SIA
CON IL REGIME INTERESSE COMPOSTO
E SIA CON IL REGIME DI INTERESSE SEMPLICE

IL SOFTWARE

  • E’ in grado di riprodurre tutti i piani di ammortamento maggiormente utilizzati, sia in capitalizzazione composta che SEMPLICE.
  • E’ in grado di analizzare i piani di ammortamento a tassi fissi e variabili, nonché a tasso misto fisso-variabile.
  • Effettua la verifica del TAEG anche con riferimento ai costi potenziali (costi legati all’estinzione anticipata e agli interessi di mora, c.d. WORST CASE), nonchè, ridetermina il TAEG, includendo  il c.d. costo implicito derivante dalla capitalizzazione composta.

  • Verifica i tassi effettivi applicati rata per rata, sia corrispettivi che moratori, permettendo di verificare sia l’usura che le violazioni della normativa sulla trasparenza bancaria. Il software è stato adeguato anche all’ultimo orientamento delle S.U. della Corte di Cassazione sent. n. 19597 del 18 settembre 2020 (in merito alla verifica dell’usura sugli interessi moratori);
  • Ricalcola rispetto all’esito delle verifiche, il piano di ammortamento sia in capitalizzazione semplice che composta, ai tassi sostitutivi BOT ex art. 117 T.u.b. o legali permettendo anche di cambiare la tipologia di ammortamento (da francese a italiano etc..) o, applicando l’azzeramento degli interessi (art. 1815 c.c.);
  • Consente il calcolo del TEG per est. anticipata includendo il valore della commissione per estinzione anticipata ai fini del calcolo dell’usura contrattuale;
  • Genera automaticamente la perizia econometrica in formato office editabile completa di tabelle, normativa e giurisprudenza aggiornate, nonché di accurata appendice matematica per la spiegazione delle formule utilizzate.

SOFTWARE VERIFICA USURA E ANATOCISMO NEI MUTUI

La grandissima parte dei piani di ammortamento “a rata costante” dei prestiti a rimborso graduale, sono stilati in capitalizzazione composta: questo comporta un notevole aggravio della spesa in conto interessi rispetto ad un piano di ammortamento realizzato in capitalizzazione semplice.

Ideato e realizzato dai migliori esperti nell’ambito del contenzioso bancario a beneficio dei professionisti della materia, il software Verifiche Mutui & Prestiti in regime di capitalizzazione semplice e composta, mediante l’inserimento di pochi dati ed in pochi click, consente la rielaborazione di tutti i piani di ammortamento c.d. “alla francese” stilati normalmente in capitalizzazione composta (come da contratto originario), in regime di capitalizzazione semplice.

La gran parte dei piani di ammortamento a rata costante o “alla francese” normalmente utilizzati dalle Banche, incorpora un “costo implicito” di notevole entità, generato dalla capitalizzazione degli interessi implicita nell’ammortamento. 

La capitalizzazione degli interessi, c.d “anatocismo” è vietata nei prestiti a rimborso graduale ai sensi del combinato disposto degli art. 1283 c.c. e 120 T.u.b. (vedi la sezione Ammortamento e Anatocismo).

(*) Il modello matematico utilizzato per il ricalcolo dei piani di ammortamento a rata costante secondo il regime dell’interesse semplice, è stato realizzato dal prof. Antonio Annibali, dell’Università La Sapienza di Roma, Alessandro Annibali, Carla Barracchini e Francesco Olivieri e pubblicato nella Rivista ‘Le Controversie Bancarie‘ del Centro Anomalie Bancarie – Num.10 di Giugno 2018 (Anno II) nell’articolo ‘Rivisitazione del modello di calcolo dell’ammortamento “alla francese” di un mutuo in capitalizzazione semplice”.
Il modello è stato implementato e reso disponibile dagli Autori sul sito www.attuariale.eu.
La sua implementazione nella piattaforma software Verifichefinanziamenti.it e le sue evoluzioni sono di esclusiva responsabilità di Sinergia s.r.l.

PUBBLICAZIONI SU AMMORTAMENTO E ANATOCISMO

REGISTRATI ALLA PIATTAFORMA

Contattaci senza impegno al numero 0824 317664 per avere maggiori informazioni
o scrivi a info@verifichefinanziamenti.it

PRINCIPALI FUNZIONALITA’

DATI RAPPORTO

La sezione Dati rapporto è la prima di input dati. Oltre ai dati anagrafici (es. “Intestatario rapporto”, all’interno della stessa i soli campi essenziali (obbligatori) per la definizione del progetto sono i seguenti:

Data stipula: è la data di sottoscrizione del contratto;

Tipologia Finanziamento: è la descrizione (mutui a tasso fisso, mutui a tasso variabile etc.) finalizzata alla corretta individuazione della categoria nella quale il rapporto in esame è inquadrabile ai sensi dell’art.2 della Legge n.108/96.

Ammontare finanziato: è l’importo del finanziamento al lordo di tutte le spese (spese di istruttoria, assicurazione e di incasso rata: tutte incluse nel calcolo del TAEG);

All’interno della stessa sezione altrettanto importante nella fase della generazione peritale è la Tipologia Relazione: oltre alle varie tipologie di relazioni disponibili (CTU, CTP, Perizia extragiduziaria) è possibile scaricare anche i fogli di calcolo riportanti tutti i dati (piano di ammortamento originario, piano dei pagamenti, piano ammortamento rielaborato) del progetto.

DEFINIZIONE AMMORTAMENTO

La sezione in commento è fondamentale per la generazione del piano di ammortamento, i campi essenziali sono:

  • Data erogazione;
  • Tipologia Ammortamento: Francese; Francese indicizzato, Italiano; Tedesco; Francese Rata-Fissa.
  • Durata e Frequenza dei Pagamenti;
  • Tasso d’interesse: fisso, variabile o misto;
  • Divisore: se 360 o 365;
  • TAN: Tasso annuo nominale (o tasso d’ingresso nel caso dei mutui a tasso variabile/misto);  *Le condizioni di Tasso variabile/misto devono essere compilate solo nel caso in cui il tasso contrattuale sia variabile o misto (euribor; tassi legali, tassi ufficiali di sconto ed irs a 10,15 20 anni)
  • Scadenza Rata: fine mese; inizio mese; giorno esatto;
  • Preammortamento: all’interno del software può anche essere inserito un tasso diverso rispetto a quello pattuito per la determinazione degli interessi corrispettivi dall’ammortamento.
  • Tasso di mora: permette l’inserimento del tasso di mora considerando le possibili
  • Moratoria: gestisce la sospensione dell’intera rata o delle sole quote interessi.

Nel caso in cui il tasso di interesse fosse variabile è possibile inoltre  selezionare “365” sul parametro “Euribor” (1 mese, 3 mesi, 6 mesi, 1 anno), in maniera tale da permettere di tener conto di quei casi, invero minoritari ma sempre più frequenti, in cui come parametro di indicizzazione venga scelto appunto uno degli indici di riferimento Euribor sopra menzionati.

Cliccato il pulsante “Genera Piano di Ammortamento e Verifica del TAEG”, il software restituisce in prima battuta i risultati dell’analisi contrattuale. Nella sezione “Verifica Tassi annui ed Usura contrattuale”, raffronterà il TAE, il TAN ed il TAEG con il tasso soglia in vigore al momento della stipula.

VERIFICA USURA CONTRATTUALE

In questa scheda vengono riportati tutti i dati essenziali alla verifica dell’usura contrattuale (pattizia o originaria che dir si voglia) relativamente al rapporto in esame ed è divisa in sotto sezioni A), B) ,C), D).

Sotto sezione A)  “Verifica Tassi in contratto”, il software, ai fini della verifica dell’eventuale superamento del tasso soglia alla stipula del contratto, riporta rispettivamente:

  • Il TAE (tasso annuo effettivo) relativo agli interessi corrispettivi alla stipula e determinato a partire dal TAN (tasso annuo nominale) indicato nel campo “TAN fisso/iniziale” della sezione “Ammortamento”
  • Tasso interessi di mora: è il tasso nominale pattuito per gli interessi di mora.
  • Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) con Tan alla stipula : è il TAEG dell’operazione di finanziamento in esame. La misura del TAEG dipende, oltre che dalle condizioni di durata e tasso d’interesse del piano di ammortamento, anche dalle spese inserite nella sezione “Dati rapporto”, ovvero “spese di istruttoria”, “spese di assicurazione”, “spese di incasso rata” ed “altre spese fisse per rata”
  • TAEG Ammortamento: è il TAEG che segue gli effettivi interessi pagati qualora il piano di ammortamento sia ancorato ad un tasso variabile.

NB: ai fini della valutazione dell’eventuale superamento delle soglie di usura l’applicativo non esegue alcuna sommatoria tra tassi, corrispettivi e/o di mora!

Sottosezione B) Taeg Ricalcolato in Capitalizzazione Composta includendo il Totale Diff Rate tra RIC e RIS [D*] 

rappresenta il nuovo tasso annuo globale rideterminato tenendo conto del “costo implicito” inteso come maggior esborso che la parte mutuataria corrisponde con la Rata determinata in regime di capitalizzazione composta. Di fatto questo costo, si somma alle spese iniziali.

Sottosezione C) Verifica Usura Contrattuale

Se uno dei parametri numerici della sottosezione B, supera la soglia, il software segnala il superamento del tasso soglia e/o del suo valore medio.

Sottosezione D)  Verifica TAEG/ISC dichiarato in contratto

Questa sezione richiede l’inserimento del TAEG/ISC dichiarato in contratto, in valore numerico percentuale (senza il relativo simbolo), con la virgola come separatore decimale. Essa fornisce un giudizio di merito sul rispetto delle norme di trasparenza (ex art. 116 e 117 T.u.b.) rispettivamente con un “SI”, nel caso in cui il TAEG/ISC dichiarato in contratto risulti maggiore o uguale del TAEG alla stipula e con un “NO” nel caso inverso, in cui il TAEG/ISC dichiarato risulti minore rispetto al TAEG alla stipula verificato dal software sul rapporto in esame.

PIANO DI AMMORTAMENTO ORIGINARIO RIC

Terminata la fase di input dati il software genera in automatico la sezione Riproduzione piano di ammortamento, all’interno della quale verrà riprodotto il piano di rimborso secondo le condizioni contrattuali.

Inserendo inoltre, un valore numerico nel campo “Ultima rata pagata”, sarà possibile creare l’ambiente di lavoro in “Pagamenti e Verifica Usura”. All’interno della sezione che dettaglieremo più in avanti con le descrizioni del software, sarà possibile:

• Rideterminare il TAEG includendo la percentuale della clausola per anticipata estinzione;

• Modificare eventualmente il piano per quota interessi e capitale, nel caso in cui differissero dalle contrattuali o inserire ultronee spese  non contrattualizzate

PIANO DI AMMORTAMENTO IN CAPITALIZZAZIONE SEMPLICE

Nella sezione “piano di ammortamento in capitalizzazione semplice”, il piano del contratto originario viene rideterminato in capitalizzazione semplice.
La tabella generata permette di mettere in luce le differenze di ricalcolo tra le rate nei due diversi regimi di capitalizzazione.

All’interno di questa sezione sarà possibile quantificare il “Totale degli interessi Anatocistici”, generati dal piano di ammortamento in regime di capitalizzazione composta.

PAGAMENTI E VERIFICA USURA RIC

La sezione nominata, permette oltre alla verifica dell’usura sopravvenuta nel corso dei pagamenti, anche il ricalcolo del TAEG nel caso in cui si abbia la necessità di simulare inglobare nel calcolo dello stesso, la clausola per estinzione anticipata.

In tal caso sarà sufficiente compilare il campo Aliq. Penale Est. , inserendo l’aliquota in termini assoluti e all’interno della tabella sotto generata, scegliere il periodo nel quale simulare l’estinzione ed inserire il valore del debito residuo a quella data con segno negativo.

Inoltre, sarà possibile anche simulare gli interessi di mora in base ai dati contrattuali inseriti e scegliere se calcolare il tasso effettivo dell’interesse moratorio sulla rata o solo sulla quota capitale.

CONFIGURAZIONE RICONTEGGIO

Rappresenta una delle sezioni più importanti del software mediante il quale è possibile provvedere al ricalcolo del piano di ammortamento originario.

A seconda delle illegittimità riscontrate, sarà possibile rideterminare gli interessi azzerandoli, ricalcolandoli ai tassi Bot, Legali o ai tassi Soglia inoltre, sarà possibile rideterminare lo stesso ad un tasso slegato dalle scelte in automatico fornite, c.d. “tasso manuale”.

Si può scegliere anche di rideterminare il piano ad una tipologia di ammortamento diversa da quella prodotta in origine.

Sarà possibile settare anche il ricalcolo degli interessi di mora, del pre ammortamento e il periodo di moratoria.
Il ricalcolo rappresenta un elemento estremamente flessibile e a disposizione dell’utente.

Subito dopo aver settato il pulsante “Genera Ammortamento Ricalcolato”, il software genererà due piani di rideterminazione del Debito:

Uno in capitalizzazione semplice;

Uno in capitalizzazione composta.

AMMORTAMENTO RICALCOLATO RIC

Nella sezione menzionata, il software ricalcola il piano originario al regime di capitalizzazione composta.

Si pensi a tutti i casi nei quali per l’utente non sia necessario ri-determinare il piano in capitalizzazione composta.

AMMORTAMENTO RICALCOLATO RIS

La scheda menzionata mostra la rideterminazione del piano ricalcolato in capitalizzazione semplice. Interessante è la colonna “Debito Residuo Ricalcolato”, all’interno del quale è possibile evincere il ricalcolo del “Capitale Residuo in Capitalizzazione Semplice”.

Confrontando il medesimo ricalcolo in capitalizzazione composta ci si renderà conto che il debito residuo in capitalizzazione semplice è molto più basso del debito residuo rideterminato in capitalizzazione composta.

DATI DI RIEPILOGO

Rappresenta la sezione sintetica del ricalcolo, nella quale è possibile evincere i dati sintetici del ricalcolo.

Nella sotto sezione “Dati Riconteggio RIC”, sarà possibile riscontrare i risultati del ricalcolo in capitalizzazione composta.

Nella sotto sezione “Dati Riconteggio Ris”, sarà possibili riscontrare i risultati del ricalcolo in capitalizzazione semplice.

Terminata l’elaborazione, non rimarrà che la generare la perizia, effettuando un click sul pulsante “Genera Pratica“.

LE TIPOLOGIE DI RELAZIONI  riproducibili sono:

– CTP;
– CTU;
– Perizia extra-giudiziaria;
– Foglio di calcolo Excel

Nota: Le tipologie di relazioni con l’acronimo RIS, genereranno relazioni peritali con quadro giuridico volto ad eccepire l’anatocismo. Le tipologie senza acronimo, genereranno la perizia classica con i ricalcoli in capitalizzazione composta.

VIDEO DI ESEMPIO

PROGETTO DI ESEMPIO

TIPOLOGIE DI ABBONAMENTO

PLAN

Number

minutes

Price

Price for 1 minute

Price for 1 minute

Price for 1 minute

Your text

Your text

Your text

MENSILE

1

mese


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

TRIMESTRALE

3

mesi


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

SEMESTRALE

6

mesi


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

ANNUALE

12

mesi


Nr. Progetti illimitato

Assistenza Gratuita

Aggiornamenti inclusi

NESSUN OBBLIGO DI RINNOVO!

REGISTRATI PER UNA DEMO GRATUITA

Contattaci senza impegno al numero 0824 317664 per avere maggiori informazioni o scrivi a info@verifichefinanziamenti.it