CONTO CORRENTE: LA RIPETIZIONE DELL’INDEBITO SI PUO’ OTTENERE ANCHE SE IL CONTO E’ ANCORA APERTO Cassazione I sez. civile ordinanza n. 28819/2017, depositata il 30 novembre 2017: confermato il principio del "saldo zero"

E’ SEMPRE DOVERE DELLA BANCA ESIBIRE LA DOCUMENTAZIONE A SUPPORTO DELLE RISULTANZE CONTABILI SE IL CONTO NON E’ CHIUSO Con l’ordinanza n. 28819/2017, depositata il 30 novembre 2017, la I sez. civile della Corte di Cassazione, pur affermando che la determinazione definitiva dei crediti e dei deb...

USURA SOPRAVVENUTA: LA CASSAZIONE NE NEGA LA RILEVANZA SUI MUTUI A TASSO FISSO MA LE MOTIVAZIONI NON CONVINCONO Cassazione civile: sentenza a Sezioni unite n. 24675 del 2017

Secondo i Giudici della Suprema Corte per la valutazione sull’usurarietà del tasso conta solo il momento della stipula Le sezioni Unite della Corte di Cassazione si sono pronunciate su uno dei temi più controversi nell’ambito del contenzioso bancario: la clausola di determinazione degli inter...

LA VERIFICA DELL’USURA SUI CONTI CORRENTI Come operare in concreto per la verifica del superamento dei tassi soglia sui conti correnti?

Inquadramento normativo: principali riferimenti La materia inerente i contratti di finanziamento in generale è regolata: Dal codice civile (Libri IV e VI) in termini di norme generali su contratti, obbligazioni pecuniarie e tutela dei diritti. Dal D.lgs. n.385/93 (Testo unico bancario) in termin...

SE IL TASSO DI MORA SUPERA IL TASSO SOGLIA ALLORA NON SONO DOVUTI INTERESSI, NÈ CORRISPETTIVI, NÈ MORATORI Corte di Cassazione, sez. civile I sent. N. 350/2013 del 09 gennaio 2013

Riportiamo di seguito il testo integrale di una importante sentenza della Cassazione attraverso cui i Giudici della Suprema Corte stabiliscono che, al fine di classificare un mutuo come usurario, rilevano anche il tasso di mora nonché le altre spese sostenute dalla parte mutuataria qualora, somm...

Tribunale di Modena, sent. N. 1703 del 07 settembre 2016, Est. Paolo Siracusano

SENTENZA nella causa n. (omissis)/2014 tra le parti: SOCIETA’ SRL e FIDEIUSSORI BANCA RITENUTO IN FATTO E IN DIRITTO -attori- -convenuto- SOCIETA’ SRL e FIDEIUSSORI (gli ultimi tre in qualità di fideiussori) si dolgono della nullità della clausola relativa alla pattuizione degli interessi n...

LA NULLITA’ DELLA CLAUSOLA RELATIVA AGLI INTERESSI DI MORA PER SUPERAMENTO DEL TASSO SOGLIA USURA, SI ESTENDE ANCHE AGLI INTERESSI CORRISPETTIVI Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza n.23192 del 4 ottobre 2017

Riportiamo di seguito una recentissima e fondamentale pronuncia della Suprema Corte di Cassazione che ha ribadito come, ai fini della qualificazione di un mutuo come usurario, rilevano anche il tasso di mora nonché le altre spese sostenute dalla parte mutuataria qualora, sommate, sconfinino oltr...

Sentenza della Corte Europea: è potenzialmente nullo il contratto di mutuo espresso in valuta estera E' vessatoria la clausola che prevede il rimborso del mutuo in valuta diversa da quella della nazione di appartenenza del debitore per violazione dell'art. 4 della direttiva 93/13

«Rinvio pregiudiziale – Tutela dei consumatori – Direttiva 93/13/CEE – Clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori – Articolo 3, paragrafo 1, e articolo 4, paragrafo 2 – Valutazione del carattere abusivo delle clausole contrattuali – Contratto di credito concluso in un...

Corte di cassazione, sez. I civile, sent. N. 17352 del 13 luglio 2017, Est. Terrusi. E' nullo il contratto di mutuo fondiario se viene superato il limite di finanziabilità di cui all'art.38 del T.u.b.

La Corte di Cassazione muta un suo recente orientamento giurisprudenziale (2013) ed afferma che un contratto di mutuo fondiario è soggetto a nullità, per violazione di norme imperative ex art. 1418 c.c., qualora subentri il mancato rispetto del limite di finanziabilità – attualmente pari all’8...

A.B.F decisione N. 1837 del 26 marzo 2014, Collegio di Milano

COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: (MI) GAMBARO Presidente (MI) LUCCHINI GUASTALLA Membro designato dalla Banca d’Italia (MI) ORLANDI Membro designato dalla Banca d’Italia (MI) SPENNACCHIO Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari (MI) VELLUZZI Membro designato da ...

Corte di Cassazione sez. I, sent. N. 4518 del 26 febbraio 2014, Est. Acierno

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONEPRIMA SEZIONE CIVILEComposta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:OggettoR.G.N. 6725/2007 R.G.N. 9451/2007 Composta dagli illustrissimi Magistrati: Dott. GIUSEPPE SALME’-Presidente Dott. MASSIMO DOGLIOTTI-Consigliere Dott. A...

Tribunale di Padova sent. N. 6210 del 3 novembre 2016, Est. Maiolino

Per la verifica dell’usura ab origine debbono essere considerati nel calcolo del tasso effettivo globale anche gli addebiti collegati all’erogazione del credito come le “spese per istruttoria gestione fidi” e “spese pratica fidi” “(…) in realtà la tesi della banca non convince pe...

Corte di appello di Brescia del 23 dicembre 2015, Est. Camera di Consiglio

È a carico del cliente l’onere di provare la natura solutoria delle rimesse in conto corrente Corte d’appello di Brescia, 23 dicembre 2015. Presidente Paolo Maria Galizzi. Relatore Orlandini. La individuazione delle rimesse di natura solutoria – secondo la definizione data dalla sentenza della C...

Corte di Cassazione sez. II penale, sent. N. 18878 del 7 maggio 2014, Est. Beltrani

Usura in concreto: condizioni di difficoltà economica o finanziaria e dolo generico della consapevolezza della difficoltà economica o finanziaria del soggetto passivo e della sproporzione degli interessi Cassazione penale, Sez. II, 7 maggio 2014, n. 18778. Pres. Esposito – est. Beltrani Ai fi...

Corte di Cassazione, sez. I, ordinanza n. 15188 del 20 giugno 2017, Est. Dolmetta Rinvio alle sezioni unite della questione relativa alla inclusione o meno della cms nel calcolo del TEG.

Per la valutazione dell’usurarietà dei tassi applicati dalla banca, la commissione di massimo scoperto deve essere inclusa nel calcolo del TEG anche per il periodo anteriore a gennaio del 2010, in quanto questa rappresenta a tutti gli effetti una forma di onere collegato alla remunerazione del...

Corte di Cassazione civile sez. I, sent. N. 9405 del 12 aprile 2017, Est. Acierno Usura Sopravvenuta

Le norme che prevedono la nullità dei patti contrattuali che determinano la misura degli interessi in tassi così elevati da raggiungere la soglia dell’usura (introdotte con l’art. 4 della l. n. 108 del 1996), pure non essendo retroattive, comportano l’inefficacia ex nunc delle clausole de...

A.B.F decisione N. 8227 del 13 marzo 2015, Collegio di Roma

L’intermediario non può provvedere alla illegittima segnalazione creditizia del debitore, la giurisprudenza di legittimità ha ribadito che deve essere risarcito sia il danno non patrimoniale alla persona con riguardo ai valori della reputazione e dell’onore sia il danno al patrimonio. “(...

Corte di Cassazione, Sez. I sentenza N. 559 del 19 gennaio 1995

Autorità: Cassazione civile sez. I Data: 19/01/1995 n. 559 LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg. Magistrati: Dott. Giancarlo MONTANARI VISCO Presidente ” Renato SGROI Consigliere ” Giovanni OLLA Rel. ” ” M. Rosario VIGNALE ” ” Luigi ROVELLI ” ha pronunciato ...

Corte di Cassazione sez. Sezioni Unite sentenza N. 24418 del 2 dicembre 2010.

Sez. U, Sentenza n. 24418 del 2010 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. DE LUCA Michele – Primo Presidente – Dott. PROTO Vincenzo – Presidente di Sezione – Dott. MERONE Antonio – Consigliere – ...

Corte di Cassazione sez. I sent. N. 7068 del 11 Aprile 2016, Est. Dogliotti.

Dichiarazione di nullità del “contratto di borsa” per vizio di forma. Il vizio di forma nel caso di specie è rappresentato dalla mancanza della controfirma da parte del rappresentante legale della banca. “(…) e’ appena il caso di precisare che il requisito negoziale della forma scritt...

Corte di Cassazione, sez. I, sent. N. 10941 del 26 maggio 2016 Di Virgilio.

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONEPRIMA SEZIONE CIVILEComposta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Oggetto Dott. MARIA CRISTINA GIANCOLA – Presidente – R.G.N. 28368/2011 Dott. ROSA MARIA DI VIRGILIO Dott. MAURO DI MARZIO Dott. LOREDANA NAZZICONE Dott_ GIUS...

Corte di Cassazione, sez. I civile, sentenza N. 17291 del 24 Agosto 2016, .

In caso di recesso di una banca dal rapporto di credito a tempo determinato, in presenza di una giusta causa tipizzata dalle parti del rapporto contrattuale, il giudice non deve limitarsi al riscontro obiettivo della sussistenza o meno dell’ipotesi tipica di giusta causa ma, alla stregua del pr...

Corte di Cassazione sez. I sent. N. 1584 del 20 Gennaio 2017, Est. Falabella.

In assenza della produzione di tutti gli estratti conto in grado di dimostrare l’entità del credito della banca (parte attrice), il saldo iniziale del primo estratto conto disponibile qualora fosse debitore, dovrebbe essere ricondotto a zero a favore del correntista. “(…) per giurisprudenz...

Tribunale di Ortona sent. N.__ del 19 gennaio 2016, Est. Giudice Turco

Conto corrente bancario con castelletto di sconto e prescrizione dell’azione di ripetizione degli addebiti nulli Tribunale di Ortona, 19 gennaio 2016. Giudice Turco. Conto corrente bancario – Castelletto di sconto – Prescrizione dell’azione di ripetizione di addebiti nulli – Decorrenza dalla data...

Tribunale di Napoli Nord sent. N. 5789, 19 Settembre 2016 Est. Rabuano

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO IL TRIBUNALE DI NAPOLI NORD -III Sezione Civile- In persona del giudice unico, dott. A. S. Rabuano ha pronunciato la presentenel processo n. 5789/15 R. G.SENTENZA TRA P. D., rappresentata e difesa, giusta procura a margine dell’atto di citazione, ...

Tribunale di Padova, ordinanza N. 10338 del 5 Ottobre 2016, Est. Bertola

TRIBUNALE DI PADOVA Seconda Sezione Civile Ordinanza ex art. 702 bis c.p.c. Il Giudice, a scioglimento della riserva assunta all’udienza del 04/10/2016 letti gli atti di causa e sentite le conclusioni delle parti da aversi qui per integralmente richiamate; rilevato che parte ricorrente ha adito...

Tribunale di Bari ord. N. 7961 del 18 ottobre 2016, Est. Composizione collegiale

In relazione al tenore letterale dell’art. 644 del c.p. il calcolo del tasso effettivo globale deve tener conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate all’erogazioni del credito e sostenute dal cliente, di cui il sogget...

Tribunale di Benevento ord. N. 2883 del 25 ottobre 2016, Est. Genovese

L’usurarietà dei tassi va verificata calcolando tutti gli oneri che nella possibile delle ipotesi il cliente sarebbe obbligato a corrispondere. In base a quanto sovraesposto la verifica dell’usura secondo la legge N. 108 del ’96, va condotta determinando il tasso effettivo globale annuo co...

Tribunale di Roma ord. N._ del 3 gennaio 2017, Est. Cerenzia

I contenuti contrattuali che contravvengano ai principi di trasparenza, pubblicità e chiarezza di cui agli art.li 115 e 116 del TUB, nonché quelli degli art.li 33 e seguenti del codice del consumo determinano le nullità delle clausole contrattuali ad esse non confacenti. “(…) le violazioni...

Tribunale di Pavia sent. N. 2262 del 25 Gennaio 2017 Est. Balduzzi.

La clausola di salvaguardia inserita in un contratto di mutuo con riferimento all’interesse di mora, non può aggirare una norma di carattere imperativo, tenuto che al momento della stipulazione il tasso moratorio non è ancora efficace, divenendolo solo al momento dell’inadempimento e tenuto...

Corte di appello di Ancona sent. N. 65 del 13 gennaio 2017, Est. Camera di consiglio

Non può essere accolto il rilievo avanzato dall’istituto di credito, secondo il quale a far data dal 24 aprile 2000, la produzione di interessi sugli interessi è adeguata al contratto della nuova disciplina sull’anatocismo bancario, il cui adeguamento è stato pubblicato in gazzetta ufficia...